A cosa serve? - Educazione tecnologica

Italiano
tecnologia

Esiste una educazione all’uso delle tecnologie?

Alle scuole primarie (che chiamiamo così per convenzione europea anche se le abbiamo sempre chiamate elementari) esiste l’educazione alla lingua, alla storia, alla geografia, alla scienza, alla matematica, alla geometria, alla scrittura ma nessuna educazione alla tecnologia.

L’educazione si basa fondamentalmente su tre cose: studio, esercizio e messa in pratica; un esempio: prima si studia l’alfabeto, poi si scrivono pagine e pagine delle lettere e infine si compongono parole, frasi e temi.

Dunque, il fine di studiare l’alfabeto e la lingua è per riuscire a comunicare in modo corretto con gli altri e poter instaurare rapporti con la società che ci circonda.

Io credo che al giorno d’oggi, per spronare gli studenti, bisognerebbe presentare in modo corretto prima l’utilità di una materia di studio e poi dopo cominciare a studiarla.

Il discorso di utilità va fatto anche per la tecnologia, perché essa è piena di invenzioni che effettivamente non sono utili, ma che la gente ignara compra perchè nessuno ha spiegato per bene il suo utilizzo e se è davvero necessario acquistare quella cosa oppure no.

Una educazione alle tecnologie è assolutamente necessaria poiché prima i computer e poi la robotica stanno facendo passi da gigante e robot e automi non sono più solo una fantasia degli scrittori, ma sono una realtà che si sta facendo spazio sempre più prepotentemente.

Stephen Hawkin questa settimana ha inaugurato a Cambridge il primo centro di ricerca al mondo per studiare benefici e pericoli delle intelligenze artificiali e credo che sia giunto il momento di educare le persone all’uso delle tecnologie.

Avevo cominciato per hobby a parlare di robotica, ma l’iniziativa di Hawkin mi ha spronato parecchio a pensare ad un ciclo di post per spiegare l’uso delle tecnologie.

Proverò a spiegare cos’è un computer, cos’è internet, a spiegare le differenze tra un sito, un blog e facebook; potremmo vedere se questi aggeggi come gli Applewatch o gli Androidwatch servono davvero oppure no e tante altre cose.

Share | Condividi

Questo sito è pienamente accessibile a chiunque!