Palestra che produce energia

Seleziona la lingua: ---->

 

  • English
  • Italiano
Italiano

Forse i più giovani non conoscono i film di Ercole o Maciste.

Nella mia infanzia e adolescenza, i pomeriggi televisivi erano pieni di film: “Ben Hur”, “Mosè” e “la tunica” erano trasmessi a rotazione fissa insieme con quelli di John Wayne, di Maciste e di Ercole.

Facendo zapping tra i canali, evitando quelli che trasmettevano telenovelas, potevi trovare L'imperatore o il faraone incavolato, John Wayne che sparava agli indiani (meglio non commentare per non alzare polemiche) e Maciste o Ercole che lanciavano addosso alle persone enormi macigni (di cartone!) (wow! Incredibile sollevare qualcosa così grande di cartone!)

La scena che più importante di tutto il film è quando otto o dieci schiavi sono incatenati ad una enorme ruota che apre e chiude l'ingresso di qualche cosa e in dieci riescono a malapena a muoversi; poi arriva Ercole o Maciste, liberano gli schiavi e riescono a muovere la ruota senza problemi. Cioè, parafrasando una famosa intervista di Troisi, fare lo schiavo è terribile, perché magari loro stanno lavorando dal giorno prima o magari da una settimana senza sosta e quindi è normale che sono stanchi e non ce la fanno più; poi arriva Maciste bello fresco fresco che magari si è appena svegliato e subito riesce a muovere la ruota e loro, non solo sono schiavi, ma fanno pure la figuraccia di quelli che non ce la fanno.

Diciamo che non mi era tanto chiaro quanto potesse essere utile alla comunità una persona che lancia macigni di cartone addosso alle persone e per diversi versi e fattori ancora oggi non mi è chiaro in che modo una persona forte possa giovare alla comunità come la intendiamo al giorno d'oggi. Da millenni sappiamo che l'intelligenza e l'ingegno sovrastano di gran lunga la forza bruta tramite la storia di Davide e Golia perché l'ingegno può essere incanalato nel progresso come Edison che inventò la lampadina, Volta la batteria, Meucci il telefono, Marconi la radio ecc... Invece la forza non è utile a nessuno se non viene incanalata in qualche cosa di utile per la comunità. Cioè un uomo forte si allena tutti i giorni e il massimo che gli puoi fare è un applauso... Magari gli danno una medaglia... quindi? Magari glie ne danno due... Embè? Forse anche tre... E allora? A noi esseri normali quanto giova questa cosa? Cioè che ci guadagniamo se il forzuto vince o perde?

Esistono, la maggior parte (non tutti ovviamente), fissati con la cultura fisica che se gli dici: “va bene, bravo, sei forte... visto che sei così forte, perché non mi costruisci casa in un giorno?” naturalmente rifiutano perché secondo loro è meglio alzare cento chili di pesi piuttosto che cento chili di mattoni. Visto la loro fissazione di sprecare energia potenziale in palestra pagando anche la retta mensile; quando ho conosciuto la fisica e le dinamo a 15 anni circa, sognavo una palestra nella quale ci fossero bici dotate di dinamo in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di un intero palazzo.

Attualmente nei libri di fisica sono sparite tante cose, comprese le dinamo, riducendo lo studio a principi della dinamica di Galileo (500 anni fa) o a leve e carrucole già studiate da Archimede nel cento Avanti Cristo circa e io credo che dopo duemila anni abbiamo ben capito come diavolo si potrebbe costruire un ponte levatoio dei castelli medioevali...(no comment) Ma quel che è peggio è che le dinamo sono anche sparite dalle bici da corsa perché, secondo alcuni, sono più performanti quelle con la batteria e non quelle che illuminano mentre stai pedalando... (forse anche per tenere la gente nell'ignoranza!)

Per fortuna, mentre il mondo diventa più cretino e ignorante perché gli vengono nascoste e cancellate scoperte e cose sensazionali, altri sviluppano sogni e circa due anni fa è stata inaugurata una palestra che potrebbe dare energia a quasi tremila abitazioni.

 

Una palestra per produrre energia pulita a... by ASKANEWS

Share | Condividi

Comment with DISQUS

Questo sito è pienamente accessibile a chiunque!