Poesia: Ho il sangue di lava di vulcano

Seleziona la lingua: ---->

 

  • English
  • Italiano
Italiano

Poesia consigliata ad un pubblico adulto!

 

Ho il sangue di lava di vulcano

Benvenuta signorina

Ti ho ben avvertita:

ho il sangue che ribolle

come la lava di un vulcano,

ma tu sei venuta lo stesso.

Sei qui, ora, all’ingresso,

all’uscio sembri piccina,

mi guardi con sguardo perso.

Non esitare, prova a entrare

ma entra, senza entrare

dubbiosa e interrogativa,

ma con aria decisa e furtiva.

Entra nella mia tana.

Due passi e la porta chiude.

Un bacio e poi un altro,

poi mi fermo e attendo.

Fuggi ora se vuoi!

Scappa lontana!

Sei ancora in tempo!

Rimani e mi sorridi?

Altri baci e ancora baci,

allor il sangue mio ribolle,

fiamme di sfrenata lussuria,

alimentano 'sì come un vulcano 

e il sangue è lava incandescente.

I tuoi vestiti sul pavimento

montagne pianure e antri,

cerbiatti rosa liberi mi guardano pulsanti,

liberi, torniti e vividi.

Le mani si fanno audaci

eserciti alla conquista

d’ogni angolo e curva,

d’ogni tesoro e gemma,

d’ogni singola pelle

lei è bagnata al tatto,

tu entri in me leggera,

io entro in te prepotente

e ti prendo possente.

Pensiero che suda,

scorrono gocce e palpiti

e aliti intensi miei e tuoi,

ritmici, definiti e ben affondo,

colpi cadenzati lenti e veloci

intervallano e intrecciano,

avvolgono fino al divenire

brividi e appagamento totale.

Esplosione dei sensi intensi,

incontrollabile passione ardente

si nutre e divien più affamata

e questo è solo il preludio.

 

Questa poesia è nel libro

Love = Amore

https://www.dragossido.com/it/love-amore.html

 

 

Share | Condividi

Comment with DISQUS

Questo sito è pienamente accessibile a chiunque!